Lessicom affianca le piccole e medie imprese di servizi alla persona nell’organizzare e gestire i sistemi aziendali: studi odontoiatrici, laboratori odontotecnici, commercialisti e studi legali.


                                                           testo

A Montecatini è iniziata la Primavera del Dentale con la Fondazione Castagnola

Posted: marzo 29th, 2018 | Author: | Filed under: Articoli | No Comments »

Il ritorno in Toscana della Fondazione Luigi Castagnola che si è tenuto in questi giorni, 23 e 24 marzo 2018 presso il Centro Congressi del Grand Hotel & La Pace, sancisce il rientro in grande stile sulla scena nazionale odontoiatrica e medico sanitaria di uno dei più prestigiosi appuntamenti a livello tecnologico e culturale.

by By Alessandro Genitori, Dental Tribune, 26/03/2018

Il Congresso, che ha deciso di rilanciare la propria presenza, si è focalizzato non a caso sulla “Rivoluzione Digitale”, andando ad analizzare a 360° tutti i limiti e le profonde possibilità che le nuove tecnologie danno agli operatori sanitari. «Ripartire è sempre difficile, le perplessità sono molteplici. Posso dire però che qualsiasi dubbio si è dissolto quando ho visto le sale riempirsi ed essere gremite ad ogni relazione» ha sottolineato il presidente Nicola Perrini. «Il ritorno in Toscana ha portato inoltre a una serie di ritrovi con amici e professionisti che non partecipavano ai nostri incontri da vent’anni, dandoci una nuova consapevolezza circa l’importanza di questi luoghi per la nostra Fondazione. Una Fondazione che riparte mantenendo sempre ferrea la propria autonomia e che ha l’intenzione di continuare a crescere anno dopo anno, incrementando costantemente il livello culturale dei propri appuntamenti. Con la promessa che non ci sposteremo più dalla Toscana, che da oggi ritorna ad essere la nostra casa».

Un messaggio che è stato a sua volta ripreso dal prof. Ugo Covani, protagonista sopra e sotto il palco nel fare gli onori di casa e al contempo portare la sua esperienza sulla chirurgia guidata. «Il Castagnola ha rappresentato per oltre un trentennio un momento importante per la formazione dei dentisti italiani» ha dichiarato il prof. Covani. «Torna oggi a Montecatini, alle sue origini, dopo una pausa di riflessione che è stata fondamentale per adattarci alle nuove esigenze dell’odontoiatria italiana e per poter rappresentare già da oggi un nuovo punto di riferimento per i prossimi 30 anni».

«Quello del Castagnola è un congresso colmo di tradizione, un appuntamento che risulta centrale in un’ottica di valorizzazione dei team e dei rapporti tra professionisti» ha a sua volta dichiarato la prof.ssa Annamaria Genovesi. «Ho la fortuna di lavorare con un gruppo di amici e colleghi capaci di farmi divertire, sensazione fondamentale a tutte le età. Oggi è importante mantenere un rapporto con i propri pazienti, e l’obbiettivo degli igienisti dentali è quello di insegnare ai pazienti a mantenere la loro salute orale. Creare una forma mentale di prevenzione con protocolli mirati ad ogni paziente, con lo scopo fondamentale di poter garantire la loro salute per tutta la loro vita. Ciò è possibile solamente coniugando il trattamento professionale con il mantenimento e quindi l’educazione del paziente. La salute deve essere di tutti, e l’avvento di nuove tecnologie deve servire sia per elevare costantemente il risultato estetico e funzionale, sia per abbassare il costo delle prestazioni e allargarle al maggior numero possibile di pazienti».

Un messaggio ripreso dalla prof.ssa Campisi, la quale ha voluto ricordare che il digitale deve essere a servizio delle professione odontoiatrica, con la consapevolezza che esiste il paziente digitale come collezione dei dati, ma questi non potranno mai sostituire il rapporto umano: «Il digitale e le nuove tecnologie devono essere uno strumento fondamentale in mano agli operatori sanitari, con la consapevolezza che lo sguardo, la storia del paziente, non può diventare puro digitale» ha spiegato la prof.ssa Campisi. «L’esperienza nella pratica quotidiana è ciò che rende un professionista capace di poter usare quel mix tra dati e ascolto capace di fornire al paziente il miglior percorso di cura possibile».

Ultima ma non ultimo la presenza del prof. Luigi Rubino, il quale ha strappato applausi scroscianti facendo vivere all’intera platea un vero viaggio nel tempo e nello spazio della storia dell’odontoiatria, ricordando a tutti come il sapere del passato è una conoscenza fondamentale per capire il presente e saper affrontare al meglio il futuro: «La cultura va regalata!» ha esordito con trasporto il prof. Rubino, «Il digitale è uno strumento che va studiato e capito, c’è la necessità di diventare digitali con la mente. Un dato che trovo impressionante è che fino al 2014 era stato prodotto solo il 10% dei dati mondiali, questo vuol dire che negli ultimi anni si è svolta sotto i nostri occhi una vera e propria rivoluzione digitale. Non si può usare la crisi come scusa per restare fermi, poiché come dice Einstein, solo chi è in grado di superare la crisi può andare oltre i propri limiti. Si tratta di un percorso che deve essere frutto di una predisposizione, ed è per me un piacere vedere la platea gremita oggi poiché sono gli incontri come quelli di oggi che possono dare quello slancio. È per me un piacere ribadire che sono un figlio del Castagnola, poiché qui ho imparato a porre le prime domande, e ritorno qui sul placo con un’enorme commozione. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno resto possibile questo momento, a partire da ogni sponsor che si è prodigato per permetterci di essere qui oggi».

Nella sezione Assistenti e Segreteria, infine, il tema digitale è stato declinato trattando l’introduzione dei gestionali integrati, non solo attraverso una analisi teorico-pratica dei vantaggi e dei limiti, ma anche delle difficoltà del cambiamento da un punto di vista dell’approccio psicologico individuale e dell’ergonomia.

Oltre 450 iscritti e 500 presenze nei due giorni, tra cui numerosi giovani professionisti, si sono suddivisi nelle tre sale per Odontoiatri, Igienisti e Assistenti-Segreteria, partecipando in orari diversi ai workshop e alle round table organizzate a cura delle aziende, con relatori di grande richiamo. Serata sociale all’insegna della giovialità, del cibo toscano, della musica per l’arrivederci a Montecatini, il 29-30 Marzo 2019.

43 2 1



Leave a Reply